Otium nel Montefeltro è un'idea progetto di Giampiero Bianchi per creare con gli strumenti tipici del brand, un'area, quella appunto del Montefeltro, dove poter praticare una pausa di ozio creativo, ripercorrendo culturalmente l'antico Otium latino.

Otium nel Montefeltro è un movimento culturale, che pone l'uomo e i suoi bisogni primari, come quello del benessere e della felicità, come obiettivo principale.

È un movimento nell'ambito della comunicazione e del design, utilizzati come veicoli per promuovere le capacità rigenerative del vuoto e del rilassamento mentale e fisico.

A livello locale utilizza le micro economie di artigiani: orafi, ebanisti, stampatori di tessuti, ceramisti, designer, per veicolare il brand Montefeltro attraverso i manufatti o attraverso workshop.

Otium nel Montefeltro sostiene l'idea di decrescita, per una crescita morale. La lumaca simbolo classico della lentezza, è anche diventato il simbolo del movimento della decrescita, perché ad un certa fase del suo sviluppo esponenziale, la lumaca si ferma e irrobustisce la sua struttura.

Cieli del Montefeltro è un segmento del progetto. La contemplazione, del paesaggio o del bello è intesa oltre che come accesso alla divinità, cosi la pensavano gli antichi, qui viene recuperata come accesso al se.

Il progetto è la rivisitazione di Otium latino ricontestualizzato alla luce delle economie capitalistiche che ne hanno impoverito i contenuti.

Imparare che il nulla puo essere un momento molto creativo è un'impresa difficile.

Otium nel Montefeltro è un progetto di relazione che cerca di unire culturalmente il Montefeltro, questa splendida regione storica, di creare relazioni, scambi dei saperi con altri paesi e regioni.

 

 

 

 

 

 

 

<<<